an image
an image


Sagre e feste a Otranto


In Maggio, per le vie del centro si tiene la Fiera di
San Francesco di Paola, un antico mercato.

Durante la prima decade di Agosto a Porto Badisco, si tiene la Sagra del riccio di mare di cui sono ricchi i fondali della zona, con stand gastronomici e musica dal vivo.

Ancora in Agosto durante tre giorni per la Festa dei Beati Martiri Idruntini sono previsti concerti bandistici e spettacoli di musica leggera. Le luminarie addobbano le strade principali del paese. La festa si conclude con un suggestivo spettacolo di fuochi pirotecnici.

In settembre si tiene la Festa Patronale della Madonna dell'Alto Mare, con luminarie, concerti bandistici e fuochi pirotecnici per finire il 24 settembre con la Festa dell'Uva.




an image

Cosa mangiare nel Salento


La buona cucina nel Salento è di casa, i piatti tipici della tradizione culinaria locale sono tantissimi e sopratutto vari, attingendo sia dai frutti della terra, sia da quelli del mare. Le sagre paesane che rievocano antichi piatti e antiche tradizioni culinarie sono all'ordine del giorno durante tutto l'anno. Inoltre si usano le spezie della macchia mediterranea per insaporire le preparazioni: la salvia, il rosmarino, il timo, la maggiorana, la menta e l'origano. La fantasia domina soprattutto nei dolci che risentono dell'influenza del mondo orientale bizantino e arabo. La presenza di ingredienti quali le mandorle, del miele e della cannella è tipica di molte regioni del vicino oriente e delle coste del mar Mediterraneo.


Le Verdure ed i Legumi hanno un posto d'onore nella cucina salentina in quanto frutti di questo territorio. Il loro consumo è molto diffuso, Fagioli, lenticchie, ceci, piselli, cicerchie oltre che le tipicissime fave nette (fave sgusciate e cotte fino a diventare una purea) vengono tradizionalmente cotti al fuoco nella pignata (tipica pentola di terracotta) e conditi con olio extra vergine di oliva e cipolla, accompagnati magari dalle tipiche friselle (pane tostato e biscottato). Le verdure selvatiche di campagna stufate, le rape, le cicorie (catalogna) e i senapi ne fanno di solito l'accostamento migliore.

Come Primi sicuramente da assaggiare sono i ciciri e tria o massa di San Giuseppe (tipica pasta tipo tagliolini preparata nel periodo di festeggiamento del santo cotta con cavoletti e ceci e condita con chiodo di garofano e altra pasta fritta in olio d'oliva); le orecchiette e maccheroni col sugo di carne di cavallo o con le rape, o ancora un'altra pasta tipica sono le sagne 'ncannulate, una sorta di tagliatella poco raffinata e ricurva fatta con sola farina ed acqua.

Di Secondo oltre al diffusissimo pesce fatto in zuppa oppure a scapece (fritto e condito con mollica di pane, zafferano, aceto e altre spezie) anche la carne sopratutto di cavallo (a pezzetti cotta nel sugo) è una prelibatezza del territorio. La carne di agnello e di coniglio sono cotte in modi molto diversi e accattivanti. Le lumache o moniceddhre sono un piatto abbastanza diffuso tanto da meritarsi una sagra.

Come Dolci c'è l'imbarazzo della scelta, basti pensare al famosissimo pasticciotto leccese, oppure alle tantissime varietà di dolci preparati con la pasta di mandorla o ancora la cupeta, tipicissimo croccante locale fatto con mandorle, zucchero e altri aromi.

Il Pane di Grano e di Orzo viene preparato e condito in tantissimi modi: puccia, pucce con le olive, pizzi (tipico pane condito con pomodoro, peperoni, cipolla) pitilla (tipico pane basso cotto nel forno a legna). Le friselle sono un pane tipico biscottato più adatto ad essere conservato.

Per quanto riguarda i Vini, il Salento è una terra molto ricca di vigneti autoctoni che si contraddistinguono per la corposità del colore e del sapore che danno al vino, in particolare vini D.O.C. del Salento sono: l'Alezio, il Copertino, il Galatina, il Leverano, il Matino, il Nardò prodotti nella sola provincia di Lecce, il Primitivo di Manduria e le numerose altre varianti prodotto nelle province di Brindisi e Taranto, lo Squinzano e il Salice Salentino prodotto nelle province di Brindisi e Lecce, il Brindisi e l'Ottavianello prodotto nella provincia di Brindisi, il Lizzano nella provincia di Taranto(Case Vinicole Salentine).